Alla Sindaca di Torino Chiara Appendino
Al Presidente del Consiglio Comunale della Città di Torino
Il Centro “Pannunzio”, come già fece in passato con Mario Soldati, Enrico Paulucci, Franco Venturi, illustri torinesi della storia del ‘900, avanza la proposta per il conferimento del Sigillo civico di benemerito della Città di Torino a Piero Angela, torinese insigne, nome noto a livello internazionale, giornalista e divulgatore scientifico di straordinario valore. Se la cultura scientifica ha avuto diritto di cittadinanza in televisione, lo si deve soprattutto a lui e alle sue trasmissioni.
Piero Angela è profondamente legato a Torino, come dimostra il suo ultimo libro di memorie in cui racconta di suo padre medico che salvò tanti ebrei colpiti dalla caccia dei nazifascisti, degli anni del liceo d’Azeglio, degli anni in cui fu tra i pionieri della TV italiana proprio nella nostra Città.
Piero Angela è un uomo libero, indipendente, amato da milioni di telespettatori. Venne a Torino due anni fa a inaugurare la Galleria Enzo Tortora, ricordando in piazza Solferino il suo amico Enzo per la cui innocenza spese subito il suo nome e la sua autorevolezza.
Oggi lascerò ufficialmente, dopo quasi cinquant’anni, la direzione del Centro “Pannunzio” e vorrei con questo ultimo atto ufficiale contribuire a festeggiare Piero Angela, insignito del Premio “Pannunzio” nel 1996, in occasione dei suoi prossimi novant’anni vissuti con splendido slancio giovanile.
Grazie per l’attenzione e cordiali saluti.


Pier Franco Quaglieni
direttore del Centro “Pannunzio"

Piero_angela