LUNEDÌ 21 GENNAIO alle ore 18 in sede, Danilo DE MASI, presidente della Fondazione Giuseppe Saragat di Roma, Enrico MORBELLI, presidente dell’associazione Piemontesi a Roma, Pier Franco QUAGLIENI, Piero CRAVERI, Valter VECELLIO ricorderanno Giuseppe SARAGAT. Coordinerà Salvatore VULLO.
Nasce a Torino il 19 settembre 1898. Dopo aver partecipato come volontario alla prima guerra mondiale, si laurea a a Torino e si iscrive nel 1922 al Partito socialista unitario, avviandosi ad un impegno politico su posizioni antifasciste. Costretto ad espatriare si trasferisce prima a Vienna e poi a Parigi. Rientrato in Italia, subito dopo la caduta del fascismo, viene arrestato e imprigionato insieme ad altri antifascisti. Riesce ad evadere dal carcere. Il 25 giugno 1946 è eletto Presidente dell'Assemblea costituente. Nel gennaio del 1947 a Palazzo Barberini fonda un nuovo partito che diventerà il Partito socialista democratico italiano (PSDI). Eletto deputato nel collegio di Torino in tutte le legislature, nel 1964 viene eletto Presidente della Repubblica. Nel suo settennato si dedica particolarmente al consolidamento delle istituzioni democratiche del Paese. Si spegne a Roma l'11 giugno 1988.

saragat